Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Così Verna &C prolungano l’agonia dell’Ordine dei giornalisti

Le elezioni per il rinnovo dei consigli dell’Ordine dei giornalisti sono state rinviate di un mese. Questo rinvio costa alle tasche dei giornalisti alcune decine di migliaia di euro, in quanto è stato deciso dopo che 18 consigli regionali, nel rispetto dei termini di legge, avevano già convocato le elezioni, ossia hanno spedito le lettere, prenotato le sale e quant’altro.

Il tutto per l’impuntatura del presidente del Cnog Carlo Verna  e di quelli di Lombardia e Campania, Galimberti e Lucarelli. Per impedire il voto nelle 18 regioni Verna ha richiesto un parere legale il cui costo è esorbitante.

Dopo due anni di inerzia, tutte le energie del presidente Verna sono state impegnate per determinare un primo (e speriamo ultimo) incomprensibile slittamento del voto in nome dell’emergenza sanitaria. Eppure 25milioni di italiani (lombardi e campani compresi) sono andati alle urne per il referendum. In Lombardia e Campania votano in presenza gli iscritti ad altri Ordini professionali. Oggi in Italia la pandemia è sotto controllo, ma evidentemente Verna ha la certezza, beato lui, che a novembre la situazione sarà migliore.

Sorprende poi il pervicace silenzio di Verna che non ha trovato ancora il modo di condannare il tentativo maldestro di riformare la professione per decreto, con un emendamento di 15 righe presentato da alcuni senatori della sua regione che stravolge la professione ma che contiene lo slittamento di un anno delle elezioni dei giornalisti; cosa che consentirebbe di restare in sella a lui e a un esecutivo dimezzato, privo di vicepresidente, segretario e di altri due componenti.

Il Coordinamento nazionale di Controcorrente

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 settembre 2020 da in Assostampa Regionali, Editoria, Giornalisti, Ordine dei giornalisti.

GDPR

Teniamo molto alla protezione dei vostri dati personali perchè crediamo in una comunicazione aperta, sicura e trasparente.

In occasione dell’entrata in vigore, a partire dal 25 maggio, del Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (GDPR) nell’Unione Europea 2016/679, vi comunichiamo che utilizziamo i vostri dati personali (nome e indirizzo e-mail) esclusivamente per l’invio delle nostre notizie di attività sindacale.

Chi desiderasse essere cancellato/a dal, troverà in calce a ogni mail il bottone annulla iscrizione.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: