Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

#ContrOrdine: innovazione, coraggio, solidarietà. Per costruire il giornalismo del futuro

In un manifesto nazionale #ContrOrdine lancia la sua proposta elettorale di sostegno alla presidenza di Carlo Bartoli. Al manifesto possono aderire tutti i giornalisti che condividono la volontà di rinnovare profondamente la categoria.
I VALORI. La pandemia ha messo in luce il ruolo fondamentale che l’informazione ricopre in una democrazia. Per questo è necessario ribadire i principi fondanti a cui il giornalismo deve richiamarsi, a cominciare dal rispetto della Costituzione. Solo su questi valori si può basare la rivendicazione della libertà, dell’autonomia e dell’indipendenza del giornalismo e il diritto dei cittadini a una informazione plurale e corretta. ContrOrdine nasce con questo obiettivo e vuol imprimere un netto cambio di passo, segnando una discontinuità con il passato, ascoltando le voci dei colleghi, le loro critiche, le loro sollecitazioni.
LA RIFORMA. È indispensabile una nuova legge che riconosca il lavoro giornalistico in tutte le sue declinazioni, tutelando percorsi professionali, previdenziali e formativi, nel quadro di una responsabilità etica che punti alla promozione dei valori di coesione, responsabilità, pari opportunità e lotta alle discriminazioni.Una legge che tenga conto dei mutamenti avvenuti nell’ecosistema dell’informazione dove si stanno affermando nuovi linguaggi, nuovi canali, nuove figure professionali. A fronte di questi cambiamenti, non basta dichiararsi riformisti: serve un impegno autentico e una proposta seria di innovazione e cambiamento. L’ammodernamento della professione passa attraverso la riforma dell’accesso. Vi sono sempre più “giornalisti di fatto” ai quali occorre consentire l’ingresso nella professione a fronte di adeguati percorsi formativi e del rispetto della deontologia. L’Ordine deve accompagnare il percorso di allargamento della base contributiva dell’Inpgi ridefinendo il perimetro della professione ed aprendo le porte a nuovi profili digitali. Le deontologia qualifica la nostra professione e costituisce l’unico argine in grado di frenare le fake news e la manipolazione della comunicazione. L’Ordine deve assumere un ruolo attivo in questo campo e occorre rendere più efficace l’azione dei Consigli di disciplina.
LA DIFESA DEL GIORNALISMO. Il lavoro giornalistico deve avere piena dignità, in tutte le sue forme. La definizione dell’equo compenso, la difesa dei colleghi non contrattualizzati, il contrasto alla precarietà, il valore dei giornalisti negli uffici stampa, l’attenzione ai problemi del lavoro autonomo: sono temi su cui l’Ordine deve impegnarsi in modo convinto in stretta sinergia con il sindacato. Occorre ridefinire le forme di sostegno all’informazione e al pluralismo legandole all’innovazione, all’incremento e alla stabilità del lavoro giornalistico e all’osservanza della deontologia. Lo stop alle querele temerarie e la modifica delle norme sulla diffamazione devono essere obiettivi da perseguire in stretto accordo con gli altri enti di categoria per difendere la libertà di informazione. L’Ordine deve mettere in campo strumenti adeguati per tutelare coloro che vengono colpiti da azioni giudiziarie pretestuose e contribuire a sostenere una strategia nazionale e internazionale di contrasto alle crescenti minacce di cui sono oggetto i giornalisti, in Italia e nel mondo.
Per sostenere queste idee abbiamo deciso di candidarci alle prossime elezioni aderendo al progetto riformista di ContrOrdine e appoggiando la candidatura del collega Carlo Bartoli alla presidenza nazionale dell’Ordine dei Giornalisti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 febbraio 2021 da in Assostampa Regionali, Elezioni, Giornalisti, Ordine dei giornalisti.

GDPR

Teniamo molto alla protezione dei vostri dati personali perchè crediamo in una comunicazione aperta, sicura e trasparente.

In occasione dell’entrata in vigore, a partire dal 25 maggio, del Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (GDPR) nell’Unione Europea 2016/679, vi comunichiamo che utilizziamo i vostri dati personali (nome e indirizzo e-mail) esclusivamente per l’invio delle nostre notizie di attività sindacale.

Chi desiderasse essere cancellato/a dal, troverà in calce a ogni mail il bottone annulla iscrizione.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: