Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

#Contrordine presenta la candidatura di Carlo Bartoli alla presidenza dell’OdG

Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

“L’Ordine deve essere espressione di una professione rinnovata: per questo deve aprirsi alla società e non essere mero custode dell’Albo e scrupoloso esecutore delle funzioni di una legge di 57 anni fa ai cui valori ci ispiriamo, ma che riteniamo debba essere profondamente modificata e attualizzata. Serve un nuovo protagonismo dell’Ordine che ci impegniamo a promuovere”: Carlo Bartoli ha presentato questa mattina la sua candidatura a Presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti per #Contrordine.
Una candidatura che nasce da una scelta di rinnovamento, supportata da un programma solido, ma aperto al confronto e alle integrazioni di chi lo vorrà sottoscrivere.
“Siamo e saremo costantemente al fianco dei colleghi non tutelati e continueremo a mobilitarci a difesa dei giornalisti minacciati, perseguitati, uccisi , sia in Italia che all’estero. – sottolinea l’attuale presidente dell’Ordine nella sua proposta – Abbiamo a cuore la dignità dei cittadini, soprattutto delle fasce meno abbienti che non hanno risorse per difendersi: per questo ci impegniamo a promuovere un’informazione attenta e rispettosa, rafforzando il ruolo della funzione disciplinare dell’Ordine e sostenendo la creazione di un Giurì dell’informazione”.
Sono i temi che #Contrordine ha portato avanti all’interno del quadro di maggioranza e per i quali chiede ora un cambio di passo: la candidatura di Bartoli si inserisce proprio in un quadro di rinnovamento attraverso il quale si vuole ridisegnare per l’istituzione un profilo più ampio: “Non si tratta più di costruire una linea Maginot per difendersi dalle proposte di abrogazione, ma di presentare un progetto di forte rinnovamento che vada oltre vecchie logiche e schieramenti superati. Le Linee guida del 2018, per quanto riguarda l’accesso e la riorganizzazione dell’Albo, sono la base di partenza per una nuova e più robusta riflessione”, si legge nel programma.
La riforma dell’accesso, un adeguamento dei percorsi esistenti, una maggiore attenzione alla formazione professionale continua rappresentano i pilastri su cui nel prossimi triennio si dovranno concentrare sforzi risolutivi di incertezze che si trascinano da decenni: l’Ordine ha bisogno di rispondere alle esigenze di una professione profondamente cambiata con strumenti adeguati, sia a livello normativo che di comunicazione. Ed è questo l’obiettivo concreto che #Contrordine, con la candidatura di Bartoli, si pone.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 giugno 2020 da in Assostampa Regionali, Giornalisti, sindacato con tag , .

GDPR

Teniamo molto alla protezione dei vostri dati personali perchè crediamo in una comunicazione aperta, sicura e trasparente.

In occasione dell’entrata in vigore, a partire dal 25 maggio, del Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (GDPR) nell’Unione Europea 2016/679, vi comunichiamo che utilizziamo i vostri dati personali (nome e indirizzo e-mail) esclusivamente per l’invio delle nostre notizie di attività sindacale.

Chi desiderasse essere cancellato/a dal, troverà in calce a ogni mail il bottone annulla iscrizione.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: