Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

#ControCorrente Basilicata: “Sulla selezione pubblica Rai una sterile polemica”

Polemica sulla selezione pubblica Rai

Polemica sulla selezione pubblica Rai

Siamo di fronte a un caso più unico che raro: una componente sindacale che, di fronte a 250 regolarizzazioni e una selezione pubblica per 90 professionisti, prova a polemizzare.

Ci spiace per i colleghi perché così si dimostrano disinformati.

Evidentemente, si sono rivolti a qualche distratto e cattivo consigliere, iscritto al “polo del rancore” e incapace di gioire quando si coglie un successo collettivo.

Altrimenti, non si spiegherebbe la loro nota, volta soltanto a disinformare.

La soluzione autarchica, ipotizzata da Stampa Libera e Indipendente Basilicata, è stata già bocciata nel 2010 e avrebbe, inoltre, impedito a molti colleghi – oggi impegnati nella Tgr Basilicata, così come nelle altre sedi regionali – di ottenere l’agognato trasferimento, per riavvicinarsi alle famiglie.

Saranno proprio loro, infatti, a colmare le carenze d’organico nelle cinque regioni (Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Toscana e Veneto), non interessate dalla selezione pubblica.

La selezione, inoltre, consentirebbe non solo ai non lucani di partecipare in Basilicata, ma anche ai lucani che per qualsiasi motivo ne abbiano interesse di concorrere in una regione diversa da quella di residenza tra quelle messe a bando.

Oltretutto, temere, come è stato ipotizzato da Stampa Libera e Indipendente Basilicata, che una selezione aperta a tutti possa danneggiare i lucani significa offendere le validissime professionalità di tutti i colleghi che, siamo sicuri, non avranno alcun bisogno di “steccati” per farsi valere, in una selezione nella quale ad essere premiati saranno merito e competenza.

Il presidente dell’Associazione della Stampa della Basilicata e componente dell’Esecutivo Usigrai Angelo Oliveto, insieme al segretario Vittorio Di Trapani e a tutti i colleghi, è impegnato, quotidianamente, per contribuire a raggiungere obiettivi, come la nuova selezione pubblica (10 posti nella nostra regione) e l’aumento dell’organico della Tgr Basilicata, da 23 a 25 giornalisti; un ulteriore segnale di attenzione e di rafforzamento della Rai Servizio Pubblico sul territorio.

La puerile polemica sui ringraziamenti, infine, si commenta da sola; alimentata, e non da oggi, da chi pensa di creare divisioni tra buoni e cattivi, nella storia ultradecennale dell’Usigrai. Non a caso, nel comunicato di Stampa Libera e Indipendente Basilicata, non è stato menzionato il nome dell’attuale segretario.

All’interno dell’Usigrai – lo ricordiamo ai colleghi di Stampa Libera e Indipendente Basilicata – si discute, ci si scontra e confronta ma, rispetto agli obiettivi sindacali, ci si trova sempre uniti, come dimostra il fatto che tutto l’Esecutivo ha firmato, insieme con la Fnsi, gli accordi sul “giusto contratto” e sulla nuova selezione pubblica che, ci auguriamo, segnino un esempio per tutti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 agosto 2019 da in Assostampa Regionali, Fnsi, Giornalisti, Rai, sindacato.

GDPR

Teniamo molto alla protezione dei vostri dati personali perchè crediamo in una comunicazione aperta, sicura e trasparente.

In occasione dell’entrata in vigore, a partire dal 25 maggio, del Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (GDPR) nell’Unione Europea 2016/679, vi comunichiamo che utilizziamo i vostri dati personali (nome e indirizzo e-mail) esclusivamente per l’invio delle nostre notizie di attività sindacale.

Chi desiderasse essere cancellato/a dal, troverà in calce a ogni mail il bottone annulla iscrizione.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: