Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Il Tribunale del Riesame dissequestra gli articoli del Tacco d’Italia

Dissequestrati gli articoli del Tacco d'Italia

Dissequestrati gli articoli del Tacco d’Italia

Il tribunale del riesame di Lecce ha accolto il ricorso degli avvocati Francesco Paolo e Roberto Eustachio Sisto e ha ordinato il dissequestro degli articoli pubblicati sulla testata on line Il Tacco d’Italia, a firma della collega Marilù Mastrogiovanni. Il sequestro era stato disposto su richiesta del pm che aveva ravvisato un potenziale contenuto diffamatorio negli articoli redatti dalla collega, nell’ambito di un’inchiesta sullo smaltimento dei rifiuti nel Salento.
“Il diritto all’informazione non si tocca: è questo il segnale chiaro e forte che i giudici di Lecce hanno dato a chi aveva pensato di poter riesumare una sostanziale censura alla libertà di stampa”, commentano gli avvocati Francesco Paolo e Roberto Eustachio Sisto.

Soddisfatte la Fnsi e l’Associazione della Stampa di Puglia, che hanno sostenuto il ricorso al tribunale del riesame. “È stato ribadito il principio sancito dall’articolo 21 della Costituzione, ossia che non si può procedere al sequestro della stampa se non nei casi espressamente previsti dalla legge. Una presunta diffamazione, che va eventualmente perseguita nei modi e nelle forme previste dal codice di procedura penale, non può giustificare il sequestro di un articolo, altrimenti si cadrebbe nella censura. È altresì rilevante che il tribunale del riesame abbia ribadito che anche un sito line, se registrato, è una testata giornalistica a tutti gli effetti”, dicono Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi, e Bepi Martellotta, presidente dell’Associazione della Stampa di Puglia.

GDPR

Teniamo molto alla protezione dei vostri dati personali perchè crediamo in una comunicazione aperta, sicura e trasparente.

In occasione dell’entrata in vigore, a partire dal 25 maggio, del Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (GDPR) nell’Unione Europea 2016/679, vi comunichiamo che utilizziamo i vostri dati personali (nome e indirizzo e-mail) esclusivamente per l’invio delle nostre notizie di attività sindacale.

Chi desiderasse essere cancellato/a dal, troverà in calce a ogni mail il bottone annulla iscrizione.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: