Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Assostampa Puglia: “Minacciare querele è diventato uno sport nazionale”

assostampa-puglia-logo

Assostampa Puglia contro le querele temerarie

Una ferma posizione da parte di Assostampa Puglia rispetto al tentativo di fermare, con minacce di querela, il lavoro di inchiesta giornalistica. Con un documento il sindacato esprime “preoccupazione per la reazione scomposta con la quale il rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara, ha reagito nei giorni scorsi all’inchiesta condotta dal direttore del “Corrieresalentino.it” circa la difficile situazione economica dell’Ateneo leccese rilevata dal Senato accademico e le contestuali dimissioni della Commissione etica”.

Preannunciare denuncia-querela ogni qualvolta un giornalista approfondisce, con documenti e fonti verificabili, circostanze e fatti di interesse pubblico è ormai diventato un sport nazionale. – prosegue il documento – Eppure, chi è chiamato a dirigere un ente pubblico, qual è un’Università, dovrebbe ben conoscere sia i dettami costituzionali sulla libertà di stampa e il diritto di cronaca, sia quelli relativi al diritto dei cittadini ad essere informati. Diritti che non possono essere né imbavagliati né fermati dinanzi alle pur legittime esigenze dell’Università salentina di “tutelare la propria immagine”.
Per questi motivi Assostampa Puglia, schierandosi al fianco del collega Gaetano Gorgoni, auspica quanto prima la ripresa del confronto in Parlamento sulla legge sulla diffamazione, rimasta colpevolmente nei cassetti per troppo tempo e che prevede l’abolizione del carcere per i cronisti e il contenimento delle querele temerarie”.

Annunci

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: