Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Blustar Tv, reintegra per un tecnico. Il sindacato: “I lavoratori non sono merce di scambio”

Sentenza sulla cessione di Blustar Tv

Sentenza sulla cessione di Blustar Tv

“Nel settore televisivo canali e frequenze non possono essere considerati merce di scambio sulla testa dei professionisti dell’informazione e della comunicazione”. Di fatto è questo il senso della sentenza che, tra l’altro riconosce come il passaggio del canale 16 del digitale terrestre in Puglia da Blustar Tv di Taranto a Trm di Matera abbia rappresentato una vera e propria cessione di ramo d’azienda e come tale richiedeva il passaggio anche del personale.

Lo ha stabilito, secondo quanto rende noto la Slc Cgil, il Tribunale di Taranto che, con sentenza emessa dal giudice del lavoro Annamaria Lastella, ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Ester Spada, legale di fiducia del sindacato, per conto di un tecnico televisivo, condannando in solido le due società televisive al reintegro immediato, al pagamento delle mensilità maturate dal licenziamento alla data della sentenza e al risarcimento delle spese legali. “Il tribunale di Taranto – spiegano in una nota Andrea Lumino, segretario provinciale della Slc Cgil, e Mimmo Mazza, vicepresidente di Assostampa Puglia – ha non solo accolto il ricorso del lavoratore ma anche stabilito un principio importante, ovvero che nel settore televisivo canali e frequenze non possono essere considerati merce di scambio sulla testa dei professionisti dell’informazione e della comunicazione”. La Slc Cgil e l’Assostampa Puglia, conclude la nota, “più volte hanno sostenuto, anche in occasione dei tavoli svoltisi in Prefettura, che la chiusura della emittente televisiva Blustar doveva passare attraverso un tavolo di confronto tra le due società e le organizzazioni sindacali. Invece si è scelto di disertare gli incontri e di procedere in maniera unilaterale”.

fonte: Ansa

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: