Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Dai pensionati veneti sì al contributo di solidarietà. Sgv: “Rilancio dell’occupazione al centro del contratto”

Dai pensionati veneti ok al contributo di solidarietà

Dai pensionati veneti ok al contributo di solidarietà

Riforma dell’Inpgi e contratto  sono stati i due argomenti discussi dal direttivo del Sindacato Giornalisti Veneto, riunito a Mestre, con i rappresentanti dell’Unione Giornalisti Pensionati della regione. Nel corso dell’incontro è stata affrontata nel dettaglio la bozza di riforma dell’Inpgi tesa a riequilibrare i conti dell’Istituto e garantire la sostenibilità delle pensioni.  Prendendo atto della gravità della situazione, riconoscono lo sforzo compiuto dal Cda per tentare di dare un futuro all’Ente di previdenza mantenendo il vincolo di solidarietà che va a tutelare anche i colleghi che perdono il lavoro. Al riguardo sostengono all’unanimità la scelta di chiedere un contributo di solidarietà per tre anni ai colleghi pensionati, calcolato in misura graduale rispetto al reddito previdenziale Inpgi percepito. Mai come in questo momento infatti serve un patto generazionale che contribuisca a distribuire il costo di tale manovra, che va ricordato va a incidere in maniera pesante e strutturale sulle pensioni dei giovani, di chi ora è al lavoro e di chi verrà assunto. Per quanti riguarda il contratto il rilancio della buona occupazione, l’inclusione nel perimetro contrattuale dei colleghi cococo “strutturali”, l’estensione delle tutele, il mantenimento dei livelli retributivi devono restare punti fermi della piattaforma Fnsi nel confronto fra le parti. Al riguardo il direttivo dichiara la piena disponibilità a sostenere le eventuali iniziative di lotta e mobilitazione che saranno necessarie nella conduzione della vertenza, che fin dalle premesse, appare quanto mai dura e articolata.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: