Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Riforma Inpgi, documento aggiornato per mettere in sicurezza i conti. Ecco le novità

inpgi-1L’Inpgi ha inviato alle parti sociali, Fnsi e Fieg, un documento aggiornato sulle ipotesi di misure necessarie per mettere in sicurezza i conti dell’istituto e assicurare la sostenibilità della gestione previdenziale. Rispetto alla prima bozza, le nuove ipotesi contengono modifiche sulla contribuzione figurativa, sulle clausole di salvaguardia per coloro che maturano i requisiti attualmente in vigore entro il 31 dicembre 2016 e sulla flessibilità in uscita collegata al turn over aziendale. Gli interventi si rendono necessari per il riequilibrio del disavanzo previdenziale evidenziato negli ultimi bilanci, peraltro sollecitati dalla Corte dei Conti e dai ministeri dell’Economia e del Lavoro. Il documento è ora al vaglio delle parti sociali, chiamate per legge ad esprimere un parere non vincolante sulle azioni che l’ente è chiamato a mettere in atto, e sarà discusso nel prossimo Consiglio di amministrazione dell’Inpgi. Le misure dovranno poi essere approvate dai ministeri vigilanti, Economia e Lavoro. L’entrata in vigore delle nuove regole è prevista per il primo gennaio 2017. Di seguito il documento aggiornato inviato dall’Inpgi alla Federazione nazionale della stampa italiana il 22 settembre 2016.

riforma-inpgi-aggiornata

fonte: www.fnsi.it

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 settembre 2016 da in Assostampa Regionali, Fnsi, Giornalisti, Inpgi, Previdenza, sindacato con tag , , , .

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: