Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Zinola: “CdA Rai, poi Confindustria Tv, nomine Rai: il tempo per le dimissioni di Siddi da Fnsi e Consiglio nazionale credo sia maturo…”

Marcello Zinola

Marcello Zinola

Con una lettera inviata al presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, e al segretario generale Raffaele Lorusso, l’ex segretario dell’Associazione ligure dei giornalisti Marcello Zinola, torna a chiedere le dimissioni di Franco Siddi dal Consiglio nazionale dell’Fnsi, di cui è membro di diritto.  Ecco il testo della lettera:

Caro Beppe e caro Raffaele

mesi fa quando venne eletto nel CdA Rai e, successivamente, in Confindustria Tv, chiesi con una lettera aperta a Franco Siddi: “perché ti ostini” a mantenere il posto da Consigliere nazionale della Fnsi?” spettante quale ex segretario generale. Non chiedevo molto, da iscritto alla Fnsi e, in piccolo, anche da ex segretario della Ligure, quantomeno la buona educazione di una risposta: nulla. In Fnsi ho condiviso, altre volte criticato, le scelte di Siddi che ho sempre considerato un amico anche nella differenza di opinioni, in modo chiaro e leale. Chiedevo a Siddi di essere coerente anche con le scelte compiute accettando il CdA Rai in quota Pd (valeva per qualsiasi altro partito) in contrasto con quanto Siddi stesso diceva sino a pochi mesi prima contro la lottizzazione Rai. Poi la nomina in Confindustria Tv. Non è accaduto nulla, ha continuato a tenere il suo posto in Fnsi: un abito in Rai e Confindustria, uno per il sindacato. Nessuna sensibilità.

In queste ore la vicenda delle nomine Rai. Non conosco curricula o altro dei nominati, non mi interessa, so solo che Siddi ha espresso “critiche” ma ha poi votato il pacchetto, pesantemente criticato da Fnsi e Usigrai (oltre che da altri componenti del CdA) per metodo, sostanza e procedure. Ai partiti le loro beghe lottizzatrici, la Fnsi deve essere (è) cosa diversa. Questa volta la lettera aperta la invio formalmente al Presidente e al Segretario della Fnsi affinché si pongano e pongano il problema al prossimo consiglio nazionale, ovvero la decadenza da iscritto alla Fnsi e da consigliere nazionale di Siddi, senza nasconderci e nascondersi dietro alla previsione statutaria del “posto” quale ex segretario generale. Mi rendo conto di porre una questione antipatica, molto strumentalizzabile, (forse sarebbe meglio dire che “il re è nudo”… e non da oggi) ma credo che l’incompatibilità sia evidente.

Lo era alla nomina in CdA e in Confindustria Tv. Non c’è stata da parte sua la sensibilità politica, umana, nemmeno un po’ di senso di opportunismo di lasciare la Fnsi, le questioni sindacali, di componenti. Le scelte personali sono libere, ma bisogna essere coerenti e conseguenti quando si fanno. Al presidente Fnsi e al segretario l’onere e l’onore (sì, l’onore) di porre il problema e risolverlo in modo netto. Diffondo questa lettera perché, proclamato “il re è nudo”, se ci sono altri colleghi che sono consiglieri nazionali, o con ruoli nelle diverse Ars, o semplici iscritti e vogliono a loro volta inviare la loro adesione a questo appello (o farne altri) direttamente alla Fnsi, sono bene accetti. Nella speranza che Franco Siddi, dimettendosi da ogni presenza in Fnsi, ci (si) eviti il caso in consiglio nazionale.

Marcello Zinola (iscritto Fnsi, ex segretario Associazione Ligure Giornalisti-Fnsi)

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: