Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Premio Morrione: entro il 20 gennaio l’invio dei progetti

Quinta edizione del premio Morrione

Quinta edizione del premio Morrione

E’ la categoria “web-doc” la novità della quinta edizione del premio giornalistico Roberto Morrione, l’iniziativa dedicata agli under 31 con la passione per l’inchiesta. Il premio è promosso dall’associazione Amici di Roberto Morrione e dedicato alla memoria e all’impegno civile e professionale del giornalista Rai, fondatore di Rainews24 e di Libera Informazione, osservatorio sull’informazione per la legalità e contro le mafie. “Questa quinta edizione – scrivono gli organizzatori della manifestazione – apre ad una nuova categoria in concorso, quella del webdoc d’inchiesta, che si aggiunge alla categoria video-inchiesta. I partecipanti non devono aver superato i 31 anni di età il 20 gennaio 2016, termine fissato per l’invio dei progetti corredati da showrell e cv degli autori”. Tra i progetti inviati, nel rispetto delle modalità indicate nel sito www.premiorobertomorrione.it, la giuria selezionerà quattro lavori da finanziare e realizzare: due per la categoria video-inchiesta e due per la categoria web-doc d’inchiesta. I progetti selezionati verranno resi noti entro il 28 febbraio 2016. Durante i cinque mesi di produzione, gli autori verranno affiancati da un tutor giornalistico, un tutor tecnico e un tutor legale: Toni Capuozzo e Sandro Ruotolo, per la categoria video inchiesta, e Valerio Cataldi e Paolo Aleotti, per la categoria webdoc inchiesta. Il tutoraggio tecnico video audio è di Francesco Cavalli; il tutoraggio tecnico per le webdoc è di Stefano Lamorgese, mentre la consulenza legale è affidata all’avvocato Giulio Vasaturo. A ciascun progetto scelto verrà assegnato un contributo di 4.000 euro da impiegare nello sviluppo e produzione di un’inchiesta. I progetti selezionati, oltre a ricevere l’iniziale contributo per la realizzazione, concorreranno poi ad un premio finale in denaro del valore di 2.000 euro ciascuno per la migliore video inchiesta e la migliore webdoc d’inchiesta. Un’importante occasione, dunque, visto anche che le inchieste vincitrici verranno diffuse da Rainews24, mentre le inchieste finaliste avranno anche l’occasione di partecipare a festival e incontri in Italia e all’estero e, grazie alla collaborazione con la casa editrice Kogoi, uno dei progetti finalisti potrà essere trasformato in libro e in e-book. La giuria del premio è presieduta da Giuseppe Giulietti e composta da Paolo Aleotti, Luca Ajroldi, Federico Badaloni, Piero Badaloni, Francesca Barzini, Giuliano Berretta, Francesco Cavalli, Giovanni Celsi, Enzo Chiarullo, Giovanni De Luca, Giovanni De Mauro, Daniela De Robert, Mara Filippi Morrione, Lorenzo Frigerio , Flavio Fusi, Alessandro Gaeta, Gian Mario Gillio, Udo Gumpel, Stefano Lamorgese, Francesco Laurenti, Albino Longhi, Elisa Marincola, Lella Marzoli, Flaviano Masella, Anna Migotto, Gaia Morrione, Fausto Pellegrini, Mario Sanna, Marcella Sansoni, Barbara Scaramucci, Marino Sinibaldi, Maurizio Torrealta, Giorgio Zanchini.
Il bando e tutte le informazioni utili sono disponibili, oltre che sul sito internet, anche sulla pagina Facebook e sull’account Twitter del premio.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: