Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Due donne per il Cda del Fondo: Alessia Marani e Maria Silvia Sacchi

Si vota per il Cda del Fondo complementare

Si vota per il Cda del Fondo complementare

Due donne per il Consiglio di amministrazione del Fondo pensioni complementare dei giornlisti italiani. Con un curriculum professionale e di impegno negli istituti di categoria importante e concreto, sono pronte a portare esperienza e idee nella gestione di un organismo che, nel corso degli anni, ha dimostrato di essere una importante risorsa per la categoria. Ricordiamo che le elezioni sono in programma nei giorni 25, 26, 27 e 28 novembre e che le operazioni di voto si svolgeranno esclusivamente on line. Hanno diritto di voto tutti i giornalisti che risultano iscritti al Fondo alla data del 31 luglio 2015. Ecco chi sono le due candidate.

Maria Silvia Sacchi

Maria Silvia Sacchi

Maria Silvia Sacchi, sono nata nel 1959, ho una figlia. Sono giornalista di economia al Corriere della Sera, tra le fondatrici del blog La27ora e del canale web ModaCorriere. Sono iscritta all’Ordine dei giornalisti dal giugno 1984. Al Corriere dal 1999, mi occupo in particolare di governance societaria, di industria, di mercati internazionali e di questioni femminili legate all’economia. Ho pubblicato diversi libri, soprattutto in tema di leadership femminile e di diritto di famiglia (questione, quest’ultima, strettamente legata al tessuto industriale italiano fatto di imprese familiari). In precedenza ho lavorato all’Ansa, Italia Oggi, L’Indipendente, La Stampa e collaborato al Sole 24 Ore e Panorama. In questo periodo mi sono occupata per diversi anni di fondi di investimento. Ho frequentato l’Università di Giurisprudenza di Pisa, che ho interrotto a metà per frequentare l’Istituto per la formazione al giornalismo. Attualmente sono iscritta all’Università Milano Bicocca per completare il percorso universitario. In tema di consigli di amministrazione ho frequentato, tra l’altro, In the Boardroom, scuola per consigliere di amministrazione organizzata da Valore D. Nel corso degli anni ho svolto attività sindacale. Dal 2012 sono componente del Consiglio di amministrazione del Fondo di previdenza complementare dei giornalisti, nell’ambito del quale partecipo alle commissioni governance e organizzazione, comunicazione, finanza. Nel 2007 sono stata eletta nel Collegio dei Probiviri dell’Associazione lombarda dei giornalisti (ho dovuto dimettermi in anticipo per problemi personali). Dal 1995 al 2000 sono stata consigliera generale Inpgi e fiduciario della sede Inpgi della Lombardia. Nel 1994 sono stata componente del Cdr de L’Indipendente. Dal 1991 al 1995 sono stata componente dell’assemblea generale Casagit.

Alessia Marani

Alessia Marani

Sono Alessia Marani, redattrice del quotidiano romano Il Messaggero, vicepresidente di Stampa Romana e consigliere generale all’Inpgi. In passato ho lavorato a Il Giornale, La Repubblica, Qui Roma (La Stampa) e Il Giornale di Ostia. Mi sono sempre occupata di cronaca nera e giudiziaria, sanità e sociale. Ho studiato al liceo classico e mi sono laureata in Scienze Politiche all’Università La Sapienza nel ’99. Ma già nel marzo del ’93 avevo scritto il mio primo articolo. Nel 2007 ho preso parte al corso Fnsi/Stato maggiore della Difesa per inviati in zone di guerra. Da giugno 2009 all’aprile 2014 mi sono trasferita per lavoro a Viterbo e qui ho fondato l’articolazione locale di Asr, che ho rappresentato fino al ritorno nella Capitale. Nel 2012 sono stata eletta al Consiglio Inpgi, all’interno del quale sono membro della Commissione Personale.

Nella lista sono inoltre candidati i colleghi: Enrico Castelli e Vincenzo Varagona, giornalisti Rai, Paolo Francesconi  del Gazzettino e Ignazio Ingrao di Panorama.

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: