Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Sei associazioni di stampa a Iacopino: “Dall’Ordine bavaglio alla satira”

La satira non piace all'Ordine

La satira non piace all’Ordine

Scherza con chi vuoi ma lascia stare i giornalisti: purtroppo è questo il modo di vivere la libertà di espressione che ogni tanto “contagia” anche la nostra categoria. E così segretari e presidenti di sei associazioni regionali di stampa rispondono all’Ordine nazionale dei giornalisti che minaccia procedimenti disciplinari per il post satirico “Pensio dunque sono” pubblicato qualche giorno fa. “Mesi fa eravamo tutti Charlie. – si legge nel documento – Da anni siamo tutti o quasi contro censure e bavagli all’informazione e  alla satira, anche la più salace. Oggi leggiamo che il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti Enzo Iacopino, minaccia sanzioni, azioni disciplinari e quant’altro per un post satirico, pubblicato su un blog, sul tema delle pensioni e dell’egoismo di chi è contro il contributo di solidarietà deciso dall’Inpgi. Scrivendo che nel testo si è augurata la morte a un anziano collega. A parte il fatto che il post non contiene alcun augurio “mortale”‘, ma una satirica e forte critica al sistema di egoismi e strumentalizzazioni, ironizzando pure sul presidente dell’Inpgi, appare quantomeno curioso e sconcertante che il presidente dell’Odg “tuoni” contro un’ opinione e un’ espressione di satira. A meno che questa sia ammessa nei confronti di non giornalisti e vietata per gli amici.  Il presidente Odg da che parte sta? Contro i bavagli con la mano destra, mentre tiene quello suo, personale, nella sinistra?”

I segretari delle associazioni regionali di stampa di Basilicata, Liguria, Puglia, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Veneto

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: