Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Wallisch: “Incomprensibile la guerra al contributo di solidarietà ipotizzato dall’Inpgi”

Stefan Wallisch

Stefan Wallisch

di Stefan Wallisch*

Metter mano al portafogli non piace a nessuno, ma la “guerra di religione” contro l’ipotesi allo studio dell’Inpgi che prevede l’applicazione di un contributo di solidarietà a carico dei titolari di pensione è decisamente incomprensibile. Lo è per chi pensa, come chi scrive, che la solidarietà tra giornalisti non sia un principio da sbandierare a seconda delle convenienze elettorali, ma un elemento fondamentale dell’identità di una categoria professionale, tanto più in una fase storica di grande difficoltà come la presente. E la solidarietà, per essere tale, deve funzionare in tutte le direzioni: tra giovani ed anziani, tra attivi e pensionati, tra chi è dentro le redazioni e chi è fuori. È incomprensibile il rifiuto del contributo di solidarietà anche per chi consideri che chi oggi è in pensione ha potuto godere (legittimamente e senza nulla togliere a nessuno) di condizioni migliori di quelle di cui godrà (senza nessuna colpa) chi è ancora attivo e con i propri contributi sta pagando proprio le pensioni in essere (oltre al contributo mensile di 5 euro per la perequazione delle pensioni più basse). Infine, l’opposizione a questa misura dell’Inpgi non si giustifica neppure considerando l’entità del contributo chiesto ai colleghi pensionati. Lo specchietto che circola da un paio di giorni e pubblicato anche sul sito della Fnsi http://www.fnsi.it/Archivio/esempio_contributo_solidarieta.pdf) con le simulazioni del “peso” del contributo di solidarietà sulle pensioni ci presenta la reale dimensione di una misura ragionevole, contenuta nel tempo e nelle cifre. Una misura che risponde, come tutta la riforma Inpgi allo studio, all’esigenza di mettere in sicurezza il nostro istituto di previdenza con la partecipazione ed il sacrificio di tutti, senza egoismi fuori dal tempo.

*Segretario del Sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige

Un commento su “Wallisch: “Incomprensibile la guerra al contributo di solidarietà ipotizzato dall’Inpgi”

  1. guido.bossa@alice.it
    26 giugno 2015

    Nell’oggetto la posizione dell’Ungp, adottata a larga maggioranza, sulla riforma della previdenza e il contributo di solidarietàGrazie per l’attenzioneGuido Bossa Presidente Ungp

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: