Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige: “Serve un’inversione di tendenza nel mercato del lavoro”

Stefan Wallisch segretario del Sindacato dei giornalisti del Trentino

Stefan Wallisch segretario del Sindacato dei giornalisti del Trentino

Un confronto con i Cdr per avviare un’inversione di tendenza nell’occupazione. Con un documento congiunto il direttivo e la consulta del Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige “esprimono forte preoccupazione per il perdurare della crisi dell’editoria anche nella nostra regione. Il continuo calo dei giornalisti attivi, al cui numero, ormai, quasi corrisponde la somma dei pensionati e dei colleghi in altro modo a carico del sistema (cassa integrazione, solidarietà e disoccupazione), mette a serio rischio la tenuta dell’intero sistema. La riforma che l’Inpgi si appresta a varare è solo un primo, necessario passo che viene giustamente compiuto nel segno dell’equità, della ripartizione equilibrata dei sacrifici e della solidarietà intergenerazionale. Serve, però, una vera e propria inversione di tendenza dell’andamento del mercato del lavoro giornalistico. Preoccupa, sotto questo profilo, l’abnorme ricorso, anche nelle testate locali, al lavoro autonomo di giornalisti la cui attività, invece, per le modalità con cui viene esercitata, dovrebbe ricadere nell’ambito del lavoro dipendente. Il sindacato e la consulta stigmatizzano in questo contesto anche il trattamento economico riservato ai collaboratori che, da tempo, non può più essere definito dignitoso e che, in alcuni casi, ha subito recentemente ulteriori tagli. Va segnalato anche l’impiego eccessivo di giornalisti prepensionati che, indicati dagli editori come “esuberi” negli stati di crisi che hanno portato alla loro uscita dalla redazione, continuano tuttora a firmare, quasi quotidianamente, articoli di apertura e di stretta attualità. Non è intento del sindacato di alimentare conflitti generazionali, ma promuovere, piuttosto, la solidarietà all’interno della categoria. Solo incrementando in modo deciso il numero dei giornalisti tutelati dal contratto, la nostra professione avrà un futuro e, con essa, le nostre protezioni previdenziali. Sulla base di queste considerazioni, il Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige avvierà un confronto con i Cdr per verificare la situazione nelle redazioni della regione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: