Sindacati Regionali di Stampa

Il nuovo blog delle sindacaliste e dei sindacalisti delle Associazioni regionali di stampa della Fnsi

Rai, Giornale Radio: scatta lo sciopero

Giornale radio raiL’assemblea del Giornale Radio, “di fronte alla chiusura dell’Azienda ad ogni ipotesi di trattativa circa i tagli di edizioni a Gr2, Gr3 e GrParlamento”, ha dato mandato al Cdr di attuare il primo dei tre giorni di sciopero, e di accompagnarlo con una serie di iniziative pubbliche “volte a sensibilizzare cittadini, istituzioni e stampa estera e nazionale sul pericolo di ridimensionamento del servizio pubblico radiofonico, in una stagione in cui il ruolo dell’informazione è sempre più centrale”. In una nota è aggiunto che “nel momento in cui i giornalisti di Radio Rai chiedono solo di produrre più informazione, senza alcuna rivendicazione economica”, l’Azienda procede a “tagli indiscriminati di spazi informativi, senza l’ombra di un progetto industriale ed editoriale”. (agi)

foto: rai.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 ottobre 2014 da in Cdr, Rai, Sciopero con tag , , , , .

Informativa sui cookies

La piattaforma Wordpress utilizza i cookies. Questo blog, indipendentemente dalla volontà di chi lo aggiorna, rientra di conseguenza nella normativa in materia. Per ottemperare agli obblighi di legge sull'uso dei cookies, Wordpress consiglia di inserire nel blog un widget di testo - come questo - con un link alla Privacy Policy della piattaforma nella quale sono contenute le informazioni sui cookies utilizzati. Ad ogni modo, ricorda ancora Wordpress, è sempre possibile rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser. Proseguendo con la consultazione del blog si accetta l’utilizzo dei cookie.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: